atif

Marco Gambardella eletto alla guida dell’Atif

Marco Gambardella eletto nuovo presidente dell’Associazioni Tecnica Italiana per la Flessografia. Si è tenuta questa mattina a Milano l’assemblea dei soci dell’Atif chiamati a rinnovare l’esecutivo dell’associazione che aderisce ad Assografici di Confindustria. Gambardella subentra a Sante Conselvan che è rimasto alla guida dell’associazione dei converter del Belpaese per 6 anni facendola letteralmente rinascere e diventare protagonista anche negli affari di politica europea. Il neo presidente invece è un dirigente della Bioplast, società salernitana attiva nel settore del packaging flessibile eco-friendly, trentuno anni e con una laurea in economia in tasca Marco Gambardella è un giovane manager che mette la sostenibilità ambientale e l’etica al primo posto nell’azienda.

«Bisogna investire nella rivoluzione industriale 4.0 perché sta cambiando il nostro modo di vivere, di pensare, di agire e di relazionarci. E ci concentreremo per incentivare e sostenere la formazione e l’internazionalizzazione delle nostre imprese in contrapposizione all’ondata di protezionismo, molto pericoloso per il made in Italy, che arriva da oltreoceano».

fa sapere Gambardella a margine dell’assemblea milanese dell’Atif.

Dall’Unisa ecco il Matespack: il master del packaging sostenuto da Bioplast

Finalmente ci siamo. Lo abbiamo immaginato, abbiamo coinvolto e sensibilizzato e tra poche ore presenteremo il  primo Master in MAteriali e TEcnologie Sostenibili per PACKaging Polimerici e Cellulosici (MATESPACK) organizzato dall’Università degli Studi di Salerno in collaborazione con Atif (Associazione Tecnica Italiana per la Flessografia).

Il Master, unico in Italia per l’articolazione delle tematiche, ha l’obiettivo di formare risorse umane da impiegare nel settore del packaging industriale. E Bioplast sostiene fortemente questo progetto per favorire la formazione di capitale umano altamente specializzato.

La presentazione alla stampa ci sarà  giovedì 22 marzo 2018, alle ore 10,30, presso l’Hotel Lloyd’s Baia a Vietri sul Mare (Sa), in occasione del FlexoDay Sud 2018 promosso da Atif, il presidente dell’associazione che raggruppa imprese operanti nel settore della flessografia, Sante Conselvan, unitamente al rettore dell’Ateneo salernitano, Aurelio Tommasetti, alla direttrice del corso, la professoressa Loredana Incarnato e al delegato all’education di Atif, Marco Gambardella, presenteranno il Master annuale di I Livello in Materiali e Tecnologie Sostenibili per Packaging Polimerici e Cellulosici attivato presso il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università degli Studi di Salerno.

Il Master, rispondendo ad una crescente domanda da parte delle imprese del comparto, intende formare figure professionali ad alta qualificazione  per operare nel settore privato manifatturiero e dei servizi dell’industria del packaging, in particolare quello alimentare. Risponde inoltre alle esigenze di approfondimento e aggiornamento specialistico in un ambito tecnologico in continua evoluzione e fortemente orientato all’innovazione, alla competitività e alla sostenibilità ed in cui opera una rete di imprese di livello nazionale specializzate nella trasformazione di materie plastiche e cellulosiche e nella produzione di imballaggi. La formazione sarà articolata su 1500 ore (corrispondenti a 60 crediti formativi) tra didattica frontale e laboratorio, workshop, visite aziendali e testimonianze di esperti professionisti e tirocinio aziendale.

Il corso, che prenderà il via il prossimo anno accademico 2018/2019, si avvale del sostegno di diverse aziende del settore, che hanno espresso la piena condivisione del programma formativo, la disponibilità ad ospitare i discenti presso le proprie strutture per lo svolgimento del tirocinio aziendale e la disponibilità a supportare finanziariamente lo svolgimento del Master.

 

BestinFlexo 2017, l’innovazione di prodotto premia

L’importante riconoscimento dell’Atif, Associazione Tecnica Italiana Flessografia, è stato assegnato anche quest’anno alla Bioplast per l’uso creativo della stampa flessografica grazie al packaging “Granfette 450gr” di Buitoni. Il premio è stato consegnato nel corso della cerimonia ufficiale tenutasi a Bologna lo scorso 15 novembre.

«E’ la dimostrazione che gli investimenti e il corretto funzionamento del nostro ciclo produttivo, dalla ricerca al controllo qualità, dalla pre-stampa sino alla logistica passando per la produzione, funziona bene e migliora giorno dopo giorno» afferma soddisfatto Marco Gambardella, direttore commerciale dell’azienda campana. «Questo premio evidenzia che il percorso verso il packaging interattivo interessa a tutta la comunità» conclude Gambardella.

 

“BestInFlexo”, l’Atif riconosce l’alta qualità di stampa di Bioplast

Arriva un nuovo riconoscimento per la “migliore stampa flessografica” a Bioplast. Il premio BestInFlexo, ideato e promosso da ATIF, anche quest’anno valorizza il lavoro di qualità ed innovazione di processo dei nostri impianti produttivi. Riguarda una pellicola per l’imballaggio flessibile che viene fuori dall’accoppiamento carta/film e garantisce un’alta attrazione dell’imballaggio per l’alta qualità di stampa e, al tempo stesso, la protezione del prodotto con una pellicola biodegradabile e compostabile.

“BestInFlexo”, “Miglior azienda innovatrice” (Confindustria), “Oscar dell’Imballaggio 2016” (Conai) sono una parte degli ultimi riconoscimenti che confermano l’impegno sulla ricerca e lo sviluppo di nuovi processi produttivi: innovativi ed ecosostenibili.