News

MATESPACK: un Master diventato realtà

                                                                                                                

https://www.atif.it/wp-content/themes/atif/assets/core/scripts/timthumb.php?src=https://www.atif.it/wp-content/uploads/2018/04/logo-unisa-png.png&w=400&h=225&zc=2&q=100

 

Dopo tanta attesa è stato finalmente emanato il bando di concorso per l’ammissione alla prima edizione del Corso di Master Universitario di 1° livello in MAteriali e TEcnologie Sostenibili per PACKaging Polimerici e Cellulosici (MATESPACK), fortemente voluto e sostenuto dalla Bioplast e da altre aziende e università di rilievo internazionale.

Il Master, unico nel suo genere in Italia, è stato organizzato dall’Università degli Studi di Salerno, in collaborazione con ATIF (Associazione Tecnica Italiana per la Flessografia), il cui nuovo Presidente è Marco Gambardella.

Il Corso, articolato in 1500 ore, con a capo la Direttrice prof.ssa Loredana Incarnato, è stato attivato presso il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’ Università degli Studi di Salerno ed è rivolto ai laureati di 1° e 2° livello in materie tecnico-scientifiche, in particolare in lauree della classe di Ingegneria Industriale. Il numero massimo degli ammessi al Master è fissato in 20 partecipanti e sono previste borse di studio per gli studenti più meritevoli, tra l’altro parte dei costi d’iscrizione degli studenti al Master saranno sostenuti dalle imprese che supportano il corso. La Bioplast in questo senso è sempre in prima linea e si è resa disponibile ad accogliere presso la propria struttura  gli studenti che dovranno svolgere il tirocinio formativo. È importante per l’azienda investire nella formazione di esperti nel settore del packaging, che siano in grado di individuare le migliori soluzioni sul piano ingegneristico per quanto riguarda materiali e tecnologie.

L’inizio delle attività didattiche è previsto per Febbraio 2019 e la conclusione entro Dicembre 2019, mentre le iscrizioni al concorso dovranno essere perfezionate entro il termine perentorio del 18 Dicembre 2018, ore 13.00 (ora italiana). Per informazioni sulle procedure da seguire, consultare il sito dell’Università degli Studi di Salerno.

https://www.diin.unisa.it/unisa-rescue-page/dettaglio/id/1701/module/487/row/2303

SPOSE “DA FILM”

“Scintillio”…. continua ad essere la parola d’ordine della sfilata di alta moda dello stilista Gianni Molaro. La nuova collezione di abiti da sposa è stata presentata il 28 ottobre 2018 alla Mostra d’Oltremare a Napoli, in occasione della trentesima edizione della fiera “Tuttosposi” . I film della Bioplast sono stati nuovamente protagonisti della scenografia, con l’obiettivo non solo di rendere scintillante e seducente l’atmosfera, ma di integrare arte e cultura. I materiali plastici utilizzati sono tutti di riciclo, il fine è dimostrare che non è necessario utilizzare nuove materie per fare arte, basta semplicemente puntare sulla creatività.

Bioplast: Un “Film” che seduce anche le spose.

Marco Gambardella eletto alla guida dell’Atif

Marco Gambardella eletto nuovo presidente dell’Associazioni Tecnica Italiana per la Flessografia. Si è tenuta questa mattina a Milano l’assemblea dei soci dell’Atif chiamati a rinnovare l’esecutivo dell’associazione che aderisce ad Assografici di Confindustria. Gambardella subentra a Sante Conselvan che è rimasto alla guida dell’associazione dei converter del Belpaese per 6 anni facendola letteralmente rinascere e diventare protagonista anche negli affari di politica europea. Il neo presidente invece è un dirigente della Bioplast, società salernitana attiva nel settore del packaging flessibile eco-friendly, trentuno anni e con una laurea in economia in tasca Marco Gambardella è un giovane manager che mette la sostenibilità ambientale e l’etica al primo posto nell’azienda.

«Bisogna investire nella rivoluzione industriale 4.0 perché sta cambiando il nostro modo di vivere, di pensare, di agire e di relazionarci. E ci concentreremo per incentivare e sostenere la formazione e l’internazionalizzazione delle nostre imprese in contrapposizione all’ondata di protezionismo, molto pericoloso per il made in Italy, che arriva da oltreoceano».

fa sapere Gambardella a margine dell’assemblea milanese dell’Atif.

Ipack-Ima 2018, Bioplast presenta il pack riciclabile per il caffè

Dal 29 maggio al 1 giugno i nostri consulenti commerciali sono presenti all’Ipack-Ima 2018 a Fiera Milano. Una quattro giorni dedicata alle novità appena entrate a far parte di diritto nella gamma GREEN PACK della nostra azienda. Soluzioni compostabili ed altre riciclabili per il confezionamento di pasta secca, pasta fresca, ortofrutta, caffè, pane e salumi affettati.

 

 

Dall’Unisa ecco il Matespack: il master del packaging sostenuto da Bioplast

Finalmente ci siamo. Lo abbiamo immaginato, abbiamo coinvolto e sensibilizzato e tra poche ore presenteremo il  primo Master in MAteriali e TEcnologie Sostenibili per PACKaging Polimerici e Cellulosici (MATESPACK) organizzato dall’Università degli Studi di Salerno in collaborazione con Atif (Associazione Tecnica Italiana per la Flessografia).

Il Master, unico in Italia per l’articolazione delle tematiche, ha l’obiettivo di formare risorse umane da impiegare nel settore del packaging industriale. E Bioplast sostiene fortemente questo progetto per favorire la formazione di capitale umano altamente specializzato.

La presentazione alla stampa ci sarà  giovedì 22 marzo 2018, alle ore 10,30, presso l’Hotel Lloyd’s Baia a Vietri sul Mare (Sa), in occasione del FlexoDay Sud 2018 promosso da Atif, il presidente dell’associazione che raggruppa imprese operanti nel settore della flessografia, Sante Conselvan, unitamente al rettore dell’Ateneo salernitano, Aurelio Tommasetti, alla direttrice del corso, la professoressa Loredana Incarnato e al delegato all’education di Atif, Marco Gambardella, presenteranno il Master annuale di I Livello in Materiali e Tecnologie Sostenibili per Packaging Polimerici e Cellulosici attivato presso il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università degli Studi di Salerno.

Il Master, rispondendo ad una crescente domanda da parte delle imprese del comparto, intende formare figure professionali ad alta qualificazione  per operare nel settore privato manifatturiero e dei servizi dell’industria del packaging, in particolare quello alimentare. Risponde inoltre alle esigenze di approfondimento e aggiornamento specialistico in un ambito tecnologico in continua evoluzione e fortemente orientato all’innovazione, alla competitività e alla sostenibilità ed in cui opera una rete di imprese di livello nazionale specializzate nella trasformazione di materie plastiche e cellulosiche e nella produzione di imballaggi. La formazione sarà articolata su 1500 ore (corrispondenti a 60 crediti formativi) tra didattica frontale e laboratorio, workshop, visite aziendali e testimonianze di esperti professionisti e tirocinio aziendale.

Il corso, che prenderà il via il prossimo anno accademico 2018/2019, si avvale del sostegno di diverse aziende del settore, che hanno espresso la piena condivisione del programma formativo, la disponibilità ad ospitare i discenti presso le proprie strutture per lo svolgimento del tirocinio aziendale e la disponibilità a supportare finanziariamente lo svolgimento del Master.

 

Studenti dell’ErasmusPlus in visita per scoprire le bioplastiche

Un gruppo di oltre 45 studenti europei del programma Erasmus plus ha visitato la nostra azienda dedicando l’attenzione alle modalità di realizzazione e stampa di packaging ecosostenibile.
I giovani, attraverso il programma “Green energy link for YOUrope” dell’Erasmus+, e coordinati dal Liceo scientifico “Rescigno” di Roccapiemonte guidato dalla dirigente Cinzia Lucia Guida, sono arrivati in Italia lo scorso martedì da Germania, Francia e Danimarca. 9 studenti dal “Droste Hülshoff Gymnasium” di Berlino accompagnati dagli insegnanti  Maxime Lejenne e Andras Schwerdtfeger. Dal “Himmelev gymnasium” di Roskilde (Danimarca) sono giunti 8 studenti accompagnati dai professori Rune Gurbers e Marie Prestholm. Ed infine 9 francesi dal Lycée de Beauregard  di Montbrison insieme agli insegnanti Stephane Cornet e Pierre Thioliere. Oltre ai circa 20 studenti del Liceo “Rescigno” di Roccapiemonte accompagnati dalle insegnanti Paola Cataldo e Filomena Santaniello.
Il programma di interscambio culturale prevedeva un confronto in lingua inglese e diverse attività didattiche presso il Liceo di Roccapiemonte. Tra le diverse attività didattiche, culturali e sociali hanno trascorso l’intero pomeriggio di venerdì presso il nostro stabilimento per scoprire da vicino il processo di estrusione, di accoppiamento dei film e di stampa dedicato principalmente a pellicole biodegradabili e compostabili.
I giovani, accolti da Susy Gambardella, Cfo di Bioplast, hanno avuto modo di visitare gli impianti produttivi dopo un breve meeting formativo svolto da Ilaria Apicella sul ciclo di trasformazione e produzione delle materie prime e le avanzate tecnologie di stampa presente nell’azienda guidata da Gerardo Gambardella.